Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso


Amistà a R)estate in Valpolcevera...in ricordo di Don Gallo, dal 10 al 12 luglio 2015

La facciata del Municipio 5 a Bolzaneto

Amistà ha partecipato a (R)estate in Valpolcevera...in ricordo di Don Gallo. La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, si è tenuta dal 10 al 12 luglio presso la villa Carrega, sede del Municipio Cinque Valpolcevera. La due giorni ha visto dibattiti, musica, giochi, mostre, stand gastronomici ed anche uno spazio dedicato ai bambini con vari laboratori tenutisi all'interno dei giardini della villa, tra cui il nostro "Giochiamo al Biribis".

Leggi tutto: Amistà a R)estate in Valpolcevera...in ricordo di Don Gallo, dal 10 al 12 luglio 2015

Amistà e le Ville di Cornigliano, 30 e 31 maggio 2015

Il Presidente e il Vice-Presidente hanno partecipato, in qualità di volontari, all'iniziativa "(Ri)Scopriamo Il folto pubblico presente a una delle visite guidate presso la Villa Spinola-Narizano, attuale Centro Civico di CorniglianoCornigliano", promossa da Italia Nostra, AscoVil, Municipio VI Medio Ponente e dalla Biblioteca Guerrazzi e svoltasi nelle giornate di sabato 30 e domenica 31, in contemporanea con i Rolli Days. L'evento ha permesso alla cittadinanza e ai turisti di scoprire le ville gentilizie presenti a Cornigliano.
Il percorso scelto dagli organizzatori è stato voluto su un taglio cinquecentesco, quindi la selezione delle ville ha escluso Villa Serra e Villa Durazzo-Bombrini, costruite nella seconda metà del '700.
Abbiamo deciso di aderire all'iniziativa in quanto Amistà fin dalla sua fondazione ha tra gli obiettivi la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, obiettivo il quale si può conseguire, non solo con iniziative promosse dall'associazione stessa, ma, anche, appoggiando e sostenendo le iniziative di altre associazioni ritenute affini ai nostri valori.
Il percorso guidato che abbiamo condotto come guide, ha offerto ai visitatori diverse sorprese: affreschi del Cinquecento in locali ora adibiti ad altro uso, numerosissime torri di difesa che sorgono affianco alle ville, resti di imponenti orti e giardini all'italiana.
L'affresco di Andrea Ansaldo a Villa Gentile-Bickley, attuale Biblioteca GuerrazziGli ambienti coinvolti hanno prevalentemente ospitato le vicende di due importanti famiglie, gli Spinola e i Dufour, che si sono succeduti nelle proprietà che ancora oggi sono visibili tra via Cervetto e via Tonale. Un tempo le due vie formavano l'antico asse viario di Cornigliano, prima dell'apertura, a metà dell'Ottocento, di via Cornigliano.
Per Amistà, è stato particolarmente piacevole incrociare nuovamente sul suo cammino la storia della famiglia Dufour, già affrontata in relazione alla tomba del capostipite Lorenzo nei percorsi del progetto "ImmortalArte a Staglieno".
La manifestazione ha avuto un ottimo successo di visitatori: in due giorni si sono avute più di 2000 visite. Considerata la concomitanza con i Rolli Days e le elezioni regionali, svolte nella giornata di domenica 31, la (ri)scoperta di Cornigliano ha avuto inizio nel miglior modo possibile. Per questo Amistà auspica una riproposizione dell'iniziativa, affinché si possano concretizzare nuove occasioni utili a far riscoprire la storia di un quartiere di Genova troppo spesso lasciato in secondo piano non solo da parte di turisti italiani e stranieri, ma anche (e soprattutto) della stessa cittadinanza.

 

Per saperne di più:
Articolo sull'iniziativa di Cornigliano
Sito di Italia Nostra
Blog di Villa Spinola-Dufour
Sito della Biblioteca Civica Guerrazzi

Amistà al 1° Festival Nazionale del Biologico e delle Buone Energie, Varese Ligure dal 12 al 14 giugno 2015

Logo della manifestazione di Varese LigureCon grande orgoglio, Amistà ha partecipato al 1° Nazionale Festival del Biologico e delle Buone Energie, tenutosi a Varese Ligure (La Spezia), da venerdì 12 a domenica 14 giugno 2015 e che ha raggiunto quota 4000 presenze.
Nello splendido scenario del borgo di Varese Ligure espositori dell'alimMarco Villa che illustra al pubblico il PowerPoint del suo interventoentazione biologica locale (ma non solo) hanno messo in mostra i loro prodotti, con numerosissimi punti ristoro, mentre varie aziende "verdi" (ossia rispondenti ai dettami del basso impatto ambientale) hanno potuto esporre e diffondere le loro idee, i loro progetti e quanto finora messo in atto.
Il Festival si è particolarmente distinto, inoltre, per l'organizzazione dei "Gustincontri", incontri tematici con esperti della durata massima di 20 minuti seguiti da un assaggio a tema offerto di volta in volta da un diverso espositore.
Amistà, su invito dell'Associazione "Il centro del gusto" (tra gli organizzatori del Festival) ha tenuto domenica 14 un incontro tematico sugli orti urbani: "Il profumo dell'orto. Orti urbani tra associazionismo e inclusione sociale". Il vicepresidente Marco Villa ha illustrato queste realtà e le sue potenzialità, riportando esempi provenienti da differenti comuni italiani. La trattazione ha riguardato anche le modalità di inclusione sociale che un orto urbano può concretamente realizzare, portando a tutta la comunità con benefici che spaziano da quelli economici a quelli sociali.


Per approfondimenti:
il testo della relazione di Marco Villa presentato a Varese Ligure in formato PDF
il PowerPoint a cura di Paola Ravaschio a corredo della relazione
il sito della manifestazione di Varese Ligure
il video su Youtube della manifestazione
articolo di Ansa.it che parla di Festival
il sito dell'Associazione "Il Centro del Gusto"